Domande Frequenti sul Canone Rai

Abbiamo raccolto in un’unica pagina tutte le domande frequenti e le relative risposte riguardanti il Canone Rai, in modo da avere sempre a portata di mano una guida di facile consultazione che scioglie i dubbi più comuni sulla tassa televisiva.
interrogativi rai

Quanto costa il canone televisivo per il 2016?

Quest’anno l’importo da pagare per il Canone Rai è pari a 100, 00 Euro.

Chi deve pagarlo?

Così come stabilito dall’Art. 1 del R.D.L. del 21/02/1938 n. 246, il canone tv deve essere corrisposto da tutti coloro che possiedono uno o piu’ apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive, a prescindere dall’utilizzo, così come ribadito anche dalla Sentenza costituzionale 12/5/1988 n. 535  e dalla Sentenza Corte di Cassazione 3/8/1993 n.8549.

Quando e in che modo va pagato?

A differenza del passato, il pagamento del canone non avviene più tramite bollettino precompilato entro fine gennaio, bensì tramite addebito rateale nella bolletta della luce. Solo per l’anno in corso il primo addebito avverrà nella fattura elettrica successiva al 1 luglio 2016. dal 2017 in poi invece l’importo annuo da pagare sarà suddiviso in dieci rate mensili che si intendono scadute da gennaio ad ottobre.

L’addebito del Canone Rai avviene anche se il pagamento della fattura elettrica ha la domiciliazione bancaria?

Sì, le domiciliazioni del pagamento della bolletta della luce abilitano l’estensione anche alla corresponsione del canone.

Per quali utenze elettriche si applica la presunzione di detenzione dell’apparecchio televisivo?

Si applica esclusivamente alle utenze riferite a immobili a residenza domestica, ovvero alle case in cui il singolo soggetto risiede anagraficamente.

Come si fa a richiedere il suggellamento della tv con le nuove norme?

A partire dal 1 gennaio di quest’anno (2016) non è più possibile inoltrare domanda di disdetta canone rai per suggellamento poichè tale ipotesi non è più contemplata dalla legge.

Cosa cambia rispetto al passato riguardo gli abbonamenti speciali riferiti al canone rai aziendale?

Nessuna novità a riguardo salvo il non poter più richiedere il suggellamento dell’apparecchio.

Quanto costa il Canone rai speciale per negozi, uffici, alberghi e attività commerciali?

L’importo varia in base alla categoria di appartenenza, arrivando a costare anche diverse migliaia di euro annui.

Si deve pagare il canone anche per computer tablet e smartphone?

No, a patto che i dispositivi menzionati siano privi di sintonizzatore TV. Quindi se consentono l’ascolto o la visione dei programmi radiotelevisivi sfruttando solo il segnale internet non sono assoggettabili a canone (nota Min. Sviluppo Economico 22 febbraio 2012).

Nella bolletta potranno essere addebitati arretrati maturati prima del 1 gennaio 2016?

Le modalità di riscossione del canone mediante addebito nella bolletta elettrica riguardano esclusivamente i canoni maturati dal 1 gennaio 2016 e non eventuali arretrati precedentemente maturati.

Si paga il canone per la radio detenuta in ambito familiare?

No. Secondo quanto disposto dalla legge 27 dicembre 1997, 449, non esistono più canoni ordinari dovuti per la detenzione di apparecchi radiofonici nell’ambito familiare.




Condividi la notizia, potrebbe essere utile a molte persone