Come Ottenere l’Esonero dal Canone TV per il 2017

Per chi possiede i requisiti di essere esonerato per l’anno 2017 è giunto il momento di agire. Si ha tempo entro la fine di dicembre per chi inoltra la domanda di esonero online mentre chi preferisce la vecchia raccomandata con ricevuta di ritorno avrebbe fatto meglio a spedirla verso la metà del mese corrente per non incorrere nella possibilità di vedersi addebitata la prima rata sulla bolletta elettrica e dover quindi chiedere la restituzione del mal tolto con tutti i lunghi tempi e la burocrazia che accompagnano questa procedura.

esonero canone rai 2017

Ricordiamo che ha diritto all’esonero chi non possiede un apparecchio TV. Costui deve presentare la domanda di esonero ogni anno in quanto essa vale solo per i 12 mesi a cui si riferisce; quindi chi nello scorso maggio ha presentato domanda di esonero per il 2016 deve ora ripresentarla per il 2017 e così via anno dopo anno.

Inoltre hanno diritto all’esonero tutti coloro che, compiuti i 75 anni di età, posseggono un reddito che non supera i 6.713 euro l’anno.

Sono inoltre esentati: gli agenti diplomatici, i funzionari e gli impiegati consolari, i funzionari di organizzazioni internazionali, e il personale militare e civile non italiano ma di stanza in Italia appartenente alle Forze Nato.

Come ci ricorda l’Agenzia delle Entrate, il canone Rai è dovuto da chiunque abbia un apparecchio televisivo e si paga una sola volta all’anno ed una sola volta a famiglia, a condizione che i familiari abbiano la residenza nella stessa abitazione.

Chi nel 2016 si è visto addebitare due volte il Canone TV o perchè possiede una seconda casa o perchè addebitato a nome di più persone dello stesso nucleo familiare, e ha dovuto comunicare l’errato addebito non deve invece comunicarlo ogni anno; in quanto si spera che con la vecchia comunicazione il problema sia stato risolto.

Ricordiamo inoltre che il modello per l’esenzione è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate e che è possibile effettuarlo anche tramite Caf.  Chi, per un motivo o per l’altro, dovesse saltare la comunicazione del 31 gennaio 2017, avrà tempo ad inviarla entro il 30 giugno.

In questo caso però sarà esonerato solo per il secondo semestre.  Infine, chi presenta la domanda di esonero dal 1 luglio al 31 dicembre 2017 verrà esonerato per il 2018.

Coloro che invece attivano una utenza elettrica nel corso dell’anno e non posseggono una TV, sono esonerati dal pagare la prima bolletta. Ma per continuare a godere dell’esonero dovranno comunque presentare al più presto la solita domanda online.




Condividi la notizia, potrebbe essere utile a molte persone