Canone Rai Pensionati

Tra i particolari casi di esenzione dal pagamento della tassa tv, ci sono i cittadini di età superiore ai 75 anni. Dunque in tal caso il canone rai pensionati non si paga a patto di avere un basso reddito che non deve superare annualmente l’importo complessivo di 6.713 euro.

Per ottenere l’esonero ci si può rivolgere agli uffici dell’Agenzia delle Entrate territoriale, presso cui presentare una specifica dichiarazione sostitutiva.

Chi non paga il canone rai può richiedere l’esenzione per la prima volta può farlo entro il 30 aprile di ogni anno; superata questa scadenza e comunque non oltre il 31 del mese di luglio, potrà beneficiare della dispensa solo per il secondo semestre dell’anno in corso.

Canone rai pensionati

Per gli anni successivi, fermi restando i requisiti reddituali e di età, non c’è bisogno di ripresentare la domanda.

Se invece le condizioni dovessero variare, diventa obbligatorio pagare l’imposta televisiva.

Anche coloro che non possedevano un televisore e avendolo comprato si trovano nella condizione di attivare nel corso dell’anno per la prima volta un abbonamento al servizio tv, devono inviare la richiesta di esenzione entro 60 giorni dalla data in cui sorge l’obbligo di pagare il canone.

Coloro che hanno già pagato erroneamente il canone rai nelle annualità comprese tra il 2008 e il 2016 pur avendo diritto all’esenzione, possono comunque fare richiesta di rimborso utilizzando i moduli messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, ai quali va allegata anche la dichiarazione sostitutiva che dimostra il possesso dei requisiti.

Così come specificato nell’ultima legge di stabilità (2016), potrebbe esserci un aumento del limite di reddito che consente di beneficiare dell’esenzione dal pagamento del Canone Rai.

Bisognerà però attendere un futuro decreto del Ministro dell’economia e delle finanze che avrà facoltà di destinare a tal fine una quota delle eventuali maggiori entrate versate a titolo di canone di abbonamento rispetto al bilancio di previsione 2016.

Dunque solo in seguito all’emanazione di tale decreto sarà predisposto l’apposito nuovo modulo.

Canone Rai pensionati: come presentare domanda di esonero

La dichiarazione sostitutiva di esenzione dal pagamento delle tassa televisiva e/o la richiesta di rimborso di importi già pagati e non dovuti  possono essere consegnati a mano presso un qualsiasi ufficio territoriale dell’AdE o in alternativa inviati tramite raccomandata senza busta, al seguente indirizzo:

Agenzia delle Entrate – Ufficio Torino 1 Sat – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 – Torino.

Link ai modelli ufficiali scaricabili

modello richiesta di esoneromodello richiesta rimborso fino al 2015modello richiesta rimborso 2016.




Condividi la notizia, potrebbe essere utile a molte persone