Canone Rai: dal 2017 Dovrebbe Costare Meno

Secondo quanto annunciato dall’attuale premier Renzi, a partire dall’anno venturo l’importo della tassa televisiva sarà ridotta, anche se di poco. Lo sconto infatti sarà di 5 euro, riducendosi dagli attuali 100 a 95 euro annui, tenendo conto che fino al 2015 si pagavano 113,50 euro.

riduzione canone tv

La novità è emersa in un’intervista che il Presidente del Consiglio ha rilasciato a Rtl 102.5 qualche giorno fa(il primo settembre), secondo cui la priorità del Governo è l’abbassamento delle tasse.

Nel corso della trasmissione Non Stop News, riguardo l’imposta sul possesso di apparecchi televisivi, Renzi ha dichiarato che “abbasseremo il canone Rai per il prossimo anno”.

E seppure non è stato specificato l’ammontare dello sconto, appare evidente che se la riduzione dell’importo fosse quella annunciata, ogni abbonato possessore di televisori risparmierebbe 5 euro all’anno, dunque 1 euro ogni bimestre.

Non è ancora chiaro se il metodo di pagamento rimarrà come per il 2016 quello delle bollette della luce oppure se verranno introdotte ulteriori modifiche.

Le parole del presidente confermano quanto già espresso precedentemente nell’ottobre scorso anno, quando aveva annunciato che nelle bollette per il 2017 l’importo del canone scenderà a 95 euro.

L’ulteriore riduzione della tassa tv, sempre secondo le intenzioni dell’esecutivo, in base all’ultima riforma, ha il fine di sconfiggere l’evasione portando a far pagare meno, ma un numero sempre maggiore di italiani.

C’è da dire che, nonostante in Italia il costo del Canone tv sia tra i più bassi d’Europa, i cittadini continuano ad essere poco contenti di dover sborsare soldi a prescindere che guardino o meno i canali di mamma Rai.




Condividi la notizia, potrebbe essere utile a molte persone